Oggi | 29 dicembre 2021 19:35

Darsena Europa, aggiudicata la gara da 377 mln

L'Autorità portuale del Mar Tirreno settentrionale ha aggiudicato la gara di 377,4 milioni di euro per l'affidamento in appalto integrato della realizzazione delle opere marittime di difesa e dei dragaggi previsti nella nuova prima fase di attuazione della Piattaforma Europa al porto di Livorno: a vincerla il raggruppamento temporaneo composto da Società italiana dragaggi, Fincantieri infrastructure opere marittime, Sales, Fincosit. Il punteggio conseguito dal raggruppamento, unico a presentare offerta, è stato di 82,60 punti su 100, con un ribasso unico percentuale sull'importo posto a base di gara del 2,46%.

Per il presidente dell'Autorità, Luciano Guerrieri, si tratta di «un traguardo fondamentale, raggiunto in tempi brevissimi» grazie «all'ottimo lavoro di squadra e ad una importante collaborazione istituzionale con le amministrazioni del territorio». Il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, ha spiegato che «i cantieri apriranno nella seconda metà del prossimo anno e finalmente potremo assistere alla costruzione di una parte rilevante di quel mosaico infrastrutturale così importante per la crescita economica dei nostri territori».

La gara ha assegnato al raggruppamento di imprese la costruzione delle opere di protezione della nuova imboccatura Nord del porto di Livorno, il nuovo bacino portuale della Darsena Europa con il relativo canale di accesso, la realizzazione di nuove vasche di contenimento e le attività di dragaggio connesse. Nel dettaglio si prevede la realizzazione di una nuova diga foranea esterna di 4,6 km e di altre interne per 2,3 km. Il dragaggio, di circa 15,7 milioni di metri cubi, servirà all'imbasamento delle nuove opere, all'approfondimento dei fondali del canale di accesso e alla realizzazione dei bacini e delle darsene interne.