Oggi | 22 dicembre 2021 18:21

Perini Navi va a The Italian Sea group per 80 milioni

Rilancio dietro rilancio, la terza asta fallimentare per la vendita di Perini Navi è stata vinta da The Italian Sea group, il cantiere di Marina di Carrara quotato in Borsa che fa capo a Giovanni Costantino. La cifra pagata è più alta di quanto si potesse immaginare: dai 47 milioni a base d'asta si è arrivati al prezzo finale di 80 milioni di euro.

L'altro partecipante all'asta, la joint venture Restart formata da due cantieri leader come Sanlorenzo e Ferretti, si è arresa a 78 milioni di euro. L'esito finale è davvero sorprendente, soprattutto perché le due aste precedenti per la vendita di Perini Navi, che avevano come base 62,5 milioni e 53,5 milioni di euro, erano andate deserte.

Il bando prevedeva il mantenimento della produzione a Viareggio e nel cantiere specializzato in refit di La Spezia, la riassunzione di tutti i lavoratori, il 100% della filiale americana Perini Usa.

Per i creditori - Perini Navi è fallita nel gennaio scorso sotto il peso di quasi 93 milioni di debiti) - è un risultato insperato e pienamente soddisfacente.