Oggi | 25 novembre 2021 19:23

Macrì decade da presidente Estra, lo ha deciso l'Anac

Con una delibera del 10 novembre scorso resa nota oggi Anac, l'autorità anticorruzione, ha dichiarato l'ineleggibilità di Francesco Macrì (nella foto) a presidente di Estra. La delibera, immediatamente esecutiva, porta alla decadenza dalla carica: domani il consiglio d'amministrazione della utility toscana si riunirà per prendere atto della decisione dell'Anac, e per sostituire Macrì, il quale potrà impugnare al Tar la decisione dell'autorità.

Nel provvedimento si afferma che nel 2016, anno della prima nomina di Macrì come presidente del consiglio d'amministrazione di Estra, l'incarico era inconferibile a causa di deleghe assunte nei due anni in cui, ai sensi della legge Severino, lo stesso Macrì non poteva averne in quanto ex consigliere comunale ad Arezzo. Viene travolto, per tale inconferibilità, anche l'ultimo rinnovo dell'incarico, avvenuto nel 2020. Con la delibera Anac fissa inoltre la natura pubblica di Estra, uno dei nodi giuridici nel processo Coingas in corso ad Arezzo, che vede coinvolti sia Macrì che il sindaco di Arezzo, Alessandro Ghinelli: il processo riprende il 30 novembre, con 11 imputati accusati a vario titolo di peculato, favoreggiamento, abuso d'ufficio e traffico di influenze.