Oggi | 14 ottobre 2021 19:20

Lanificio Nova Fides, minibond green da 4 milioni

Il lanificio Nova Fides di Montemurlo (Prato), produttore di tessuti per abbigliamento per catene come Zara, Mango, H&M, Cos, emette un minibond da 4 milioni di euro 'sustainability linked': gli interessi saranno agganciati a obiettivi di sostenibilità, tra cui il miglioramento del rating di sostenibilità Esg elaborato dall'agenzia internazionale EcoVadis (oggi è 59, il traguardo è 66 entro il 2023), riducendo le emissioni e l'impatto ambientale e aumentando l'impegno in materia di responsabilità sociale, sia dentro l'azienda che lungo la filiera di fornitura.

Il prestito obbligazionario, della durata di sei anni, è stato sottoscritto da UniCredit e servirà a Nova Fides per sviluppare la produzione, riorganizzando e rafforzando (con l'acquisto di nuovi macchinari) il reparto di tessitura, e - la valutazione è in corso - a internalizzare altre fasi di lavorazione come la tessitura a campione e l'orditura. «Il mercato è in ripresa - spiega Claudio Calabresi titolare col fratello Paolo dell'azienda fondata dal padre nel 1971 - ma in questa fase post-Covid richiede consegne velocissime: oggi avere i nostri telai è una fortuna perché sarebbe stato difficile eseguire le lavorazioni in tempi così stretti».

A spingere il fatturato di Nova Fides, che quest'anno supererà di quasi il 10% i livelli pre-Covid di 21,5 milioni di euro - sono le collezioni sostenibili: sia tessuti al 100% riciclati (di lana e fibre sintetiche), prodotti con maglie post-consumo; sia la nuova linea Undyed di tessuti colorati ma non tinti, realizzati utilizzando fibre già colorate naturalmente come la lana moretta, il cammello, il cotone e il katok (chiamata anche 'lana vegetale'), che permettono di risparmiare processi di tintura, acqua e energia e sono dunque ad alta sostenibilità. «Il minibond servirà anche a questo - conclude Calabresi - cioè a potenziare le strategie di sostenibilità e a sviluppare la capacità di comunicare al consumatore finale quello che facciamo e come lo facciamo».

Il primo passo è stato il co-marketing fatto col marchio di abbigliamento Mango, che ha comprato da Nova Fides tessuti in lana moretta: un qr code sui capi Mango, da scannerizzare col telefonino, permette di sapere come e chi ha prodotto quelle stoffe.