Oggi | 11 ottobre 2021 18:29

Lucart investe 80 milioni nello stabilimento francese

Il gruppo cartario Lucart della famiglia Pasquini (marchi Tenderly, Tutto, Grazie Natural) investirà 80 milioni di euro nel triennio 2022-2024 per ampliare e rinnovare lo stabilimento francese di Laval sur Vologne, considerato strategico per l'espansione verso i mercati europei e per la riduzione delle emissioni inquinanti.

La fabbrica, acquisita nel 2008, produce carta riciclata per usi igienici e domestici (tissue) e carta Fiberpack ricavata dal riutilizzo dei cartoni per bevande Tetrapak. L'investimento annunciato dal gruppo lucchese servirà ad avviare una nuova macchina da cartiera; a installare tre linee di trasformazione per aumentare la capacità produttiva (portandola a 100mila tonnellate all'anno) e differenziare i prodotti finiti; a costruire un nuovo centro logistico da 25mila metri quadrati; e a realizzare una centrale a biomasse alimentata dal cippato proveniente dai boschi vicini allo stabilimento, con una riduzione delle emissioni di Co2 stimata in più di 12mila tonnellate all'anno.

Lucart oggi conta dieci stabilimenti (cinque in Italia, uno in Francia, uno in Ungheria, due in Spagna e uno nel Regno Unito) con 1.600 dipendenti e ha una capacità produttiva superiore a 395mila tonnellate all'anno di carta. Nel 2020 il fatturato consolidato è stato di 510 milioni di euro con un margine operativo lordo (ebitda) al 10%.

«Questo piano di investimenti rappresenta un'importante tappa strategica per consolidare e rafforzare la crescita del nostro business fuori dai confini nazionali - afferma Massimo Pasquini, amministratore delegato di Lucart - Siamo particolarmente orgogliosi di esportare un modello di crescita responsabile e sostenibile che valorizza sia i traguardi ambientali che le performance economiche».

Ora gli ostacoli sulla strada dello sviluppo del settore cartario, e della sua transizione ecologica e energetica, sono rappresentati dall'aumento dei prezzi delle materie prime (cellulosa e carta riciclata) e dell'energia, temi di cui si parlerà da mercoledì 13 ottobre alla 27esima edizione di Miac, la rassegna delle tecnologie per l'industria cartaria promossa da Assocarta e Confindustria Toscana nord che si tiene al Polo Fiere di Lucca.