Oggi | 1 ottobre 2021 09:49

La Toscana al voto per 31 sindaci e un deputato

Trentuno Comuni al voto per il sindaco, e un intero collegio al voto per un eleggere un deputato: questa la tornata elettorale in Toscana di domenica 3 e lunedì 4 ottobre. I riflettori nazionali sono puntati sulle elezioni suppletive del collegio Toscana 12 della Camera, che comprende Siena e parte del territorio di Arezzo: Enrico Letta, segretario del Pd, si candida per il centrosinistra a sostituire Pier Carlo Padoan, che ha lasciato Montecitorio per guidare Unicredit. Il suo principale avversario sarà il candidato del centrodestra, il produttore vinicolo Tommaso Marrocchesi Marzi.

L'eventuale turno di ballottaggio, per i sette comuni con più di 15mila abitanti, avrà luogo nei giorni di domenica 17 e lunedì 18 ottobre: si tratta di Grosseto, unico Comune capoluogo alle urne, oltre che di Sesto Fiorentino, Montevarchi, Massarosa, Reggello, Sansepolcro, Altopascio. Ad oggi dei 31 Comuni alle urne sono guidate dal centrodestra 9 amministrazioni, e 19 dal centrosinistra, mentre due sono guidati da liste civiche e uno dalla sinistra. Tutte e dieci le province della Toscana hanno almeno un Comune al voto.

Nei tre Comuni più popolosi il sindaco uscente correrà per il secondo mandato. A Grosseto lo scontro principale vedrà Antonfrancesco Vivarelli Colonna, per il centrodestra, sfidato da Leonardo Culicchi, alla testa di una coalizione che comprende Pd, M5s, Sinistra Italiana e altri partiti minori. A Sesto Fiorentino l'uscente Lorenzo Falchi (Si) è appoggiato stavolta anche dal Pd; se la vedrà soprattutto con Daniele Brunori, per il centrodestra, e con l'ex sottosegretario Gabriele Toccafondi per Italia Viva. A Montevarchi l'uscente Silvia Chiassai Martini è opposta al tenore Luca Canonici, candidato del centrosinistra.