Oggi | 31 agosto 2021 18:55

Pharmanutra, al via a Pisa stabilimento da 18 milioni

Ci sono voluti anni, ma finalmente Pharmanutra - azienda pisana di integratori e dispositivi medici quotata sul segmento Star di Piazza Affari, 56,4 milioni (+5%) di ricavi netti nel 2020 - ha dato il via ai lavori per la costruzione del nuovo stabilimento a Pisa, in località Campalto.

I lavori, realizzati dal general contractor Sacaim (gruppo Rizzani de Eccher), dureranno circa 16 mesi per un investimento che l'azienda, che fa capo ai fratelli Andrea e Roberto Lacorte, stima in 18 milioni di euro (si veda qui l'annuncio dato nel 2018 ).

«Si tratta di un passaggio cruciale nella storia dell'azienda - afferma un comunicato - che con la costruzione di un innovativo laboratorio di ricerca e del nuovo polo produttivo acquisirà il pieno controllo nella produzione di materie prime e una concreta autonomia in termini di attività ricerca e sviluppo».

La sede - attenta all'ambiente e al benessere dei lavoratori (con aree verdi, zone relax e conviviali, palestra) - si estenderà su una superficie di oltre 5.200 metri quadrati, di cui 2.200 mq a destinazione produttiva, 1.600 mq dedicati ad attività direzionali e circa 1.500 per servizi complementari, con oltre 10mila mq di aree esterne. Il futuro centro di ricerca porterà all'assunzione di nuove figure scientifiche e aumenterà le collaborazioni con le più prestigiose Università e Istituti italiani e stranieri.

«Questa operazione sancisce il passaggio verso la realizzazione di una vera industria farmaceutica, con un'idonea struttura di ricerca e sviluppo e produzione, per poter valorizzare al meglio le nostre tecnologie e i nostri brevetti», dicono i fratelli Lacorte.