Oggi | 21 luglio 2021 23:07

Mps, accordo Banca-Fondazione sui danni Antonveneta

Si chiude la querelle Banca Mps-Fondazione Mps sui danni subìti dall'ente con l'acquisizione di Antonveneta e con gli aumenti di capitale del 2011 e del 2014-2015.

La Fondazione aveva presentato alla banca una richiesta stragiudiziale di risarcimento per 3,8 miliardi di euro, ma ora si "accontenterà" di 150 milioni, grazie all'accordo preliminare appena raggiunto che sarà sottoposto al consiglio di amministrazione di Mps convocato per il 5 agosto.

Si tratta di una transazione che definisce «in maniera conclusiva ogni contenzioso in essere», a fronte del pagamento appunto di 150 milioni di euro e di impegni sulla valorizzazione del patrimonio artistico della banca. «L'accordo preliminare consente alla banca di ridurre le richieste risarcitorie per un ammontare pari a 3,8 miliardi, offrendo un contributo rilevante alla soluzione del principale elemento di incertezza che grava sul bilancio», afferma un comunicato.