Oggi | 12 luglio 2021 18:01

Vertenza Gkn, il Governo apre il tavolo

Si terrà giovedì 15 luglio alle ore 14, in videoconferenza al ministero dello Sviluppo economico, il tavolo sulla vertenza della Gkn di Campi Bisenzio. L'annuncio è arrivato dalla sottosegretaria Alessandra Todde, che presiederà il tavolo, a cui parteciperanno il ministero del Lavoro, le organizzazioni sindacali, i rappresentanti di Gkn Firenze, Gkn Automotive e Melrose, oltre alla Regione Toscana e al sindaco di Firenze.

Tuttavia, lamenta l'assessora regionale Monia Monni, la notizia della convocazione del tavolo presso il Mise per confrontarsi sulla vicenda, dopo l'annuncio da parte di Gkn della chiusura della fabbrica e del licenziamento dei 422 dipendenti, «è stata anticipata da parole molto preoccupanti del ministro Giorgetti, che ha minimizzato dichiarando fisiologica una situazione che invece non può essere considerata accettabile». Monni ha visitato la fabbrica di Campi, dove prosegue l'assemblea permamente dei dipendenti, con l'assessora al welfare Serena Spinelli.

Dal canto suo, il sindaco di Campi Emiliano Fossi ha annunciato un'ordinanza che introduce il divieto di avvicinamento al perimetro aziendale dello stabilimento di Gkn per i mezzi pesanti: una mossa con cui si vuole scongiurare il pericolo di un eventuale smantellamento dello stabilimento da parte della proprietà. «Stiamo vagliando tutte le possibilità - sostiene Fossi - per richiamare l'azienda, che si è comportata in modo così vile, alle proprie responsabilità, ma la partita non si gioca sul campo del Comune, è una vicenda nazionale, bisogna che si muovano il Mise e la Presidenza del Consiglio».