Oggi | 8 luglio 2021 18:17

Pelletteria, Bmb acquisisce trapuntificio 'Il Giglio'

L'azienda Bmb-Manifattura Borse di Scandicci (Firenze), 19,1 milioni di fatturato 2020, acquisisce un piccolo "vicino di casa", il trapuntificio 'Il Giglio srl' (600mila euro di ricavi 2020), rafforzando così la filiera industriale con una lavorazione specializzata (nella foto) e molto diffusa nel settore.

Tra i clienti della ditta, che trapunta pellame e finora faceva capo a Stefano Teri (mantiene il 5% e le responsabilità operative), ci sono marchi del lusso e pelletterie del distretto di Scandicci.

Bmb sottolinea che 'Il Giglio' conserverà la propria autonomia operativa e gestionale «pur avvalendosi del supporto dell'organizzazione» della controllante. La combinazione delle due aziende, secondo Bmb, permetterà di offrire al mercato maggiori competenze e tecnologie. «Una scelta che pone qualità e innovazione alla base della crescita - dice Bmb - esaltando il valore delle filiere del made in Italy e del capitale umano, a servizio dei brand internazionali del lusso».

Bmb, guidata dall'amministratore delegato Anton Magnani che più di due anni fa rilevò con un gruppo di manager-investitori il 100% dell'azienda dal fondo tedesco Halder, nel 2020 ha contenuto la flessione di fatturato al -17%, con un margine operativo lordo (ebitda) e un risultato netto positivi, e quest'anno prevede di recuperare i livelli pre-Covid, superando i 24 milioni di ricavi. L'obiettivo ora è far crescere (anche) 'Il Giglio' con l'obiettivo di superare i due milioni di fatturato nel giro di tre anni.