Oggi | 1 giugno 2021 18:14

Cdc Pistoia-Prato, contributi per affacciarsi all'estero

Un bando per micro, piccole o medie imprese che intendono ricorrere a servizi per avviare o rafforzare la presenza all'estero attraverso l'analisi, la progettazione, la gestione e la realizzazione di iniziative sui mercati internazionali. E' l'iniziativa lanciata dalla Camera di Commercio di Pistoia-Prato, che stanzia 200mila euro con un bando, e punta anche a sostenere la continuità operativa delle attività commerciali all'estero durante l'emergenza sanitaria e nella fase della ripartenza post-emergenziale.

Il bando consente di ottenere un contributo a fondo perduto fino a un importo massimo di 5mila euro che coprirà il 50% delle spese ammesse, a fronte di un investimento minimo di 4mila euro. Il contributo può essere richiesto anche da chi ha già effettuato investimenti a partire dal 1 gennaio 2021. Può presentare domanda di contributo solo la singola impresa con sede legale e/o unità locali nelle province di Prato e/o Pistoia. La domanda può essere presentata a partire dalle ore 18 del 28 giugno 2021 fino al 30 luglio 2021, e sarà valutata secondo l'ordine cronologico di presentazione, fino ad esaurimento delle risorse.

«Il nostro obiettivo - afferma Dalila Mazzi, presidente della Camera di commercio di Pistoia-Prato - è la crescita del sistema imprenditoriale e se per il futuro delle imprese la digitalizzazione è un aspetto strategico, l'internazionalizzazione lo è altrettanto. Per le imprese, soprattutto in un momento di difficoltà come questo, per ripartire è determinante avere le competenze necessarie per poter rafforzare o consolidare la propria presenza sui mercati internazionali».