Oggi | 31 maggio 2021 19:37

Manetti e Rappuoli nominati Cavalieri del lavoro

Tra i 25 Cavalieri del lavoro nominati oggi, 31 maggio, dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella (la consegna dell'onorificenza avverrà al Quirinale in autunno) ci sono due toscani: Giovanni Manetti (nella foto), 58 anni, fiorentino, proprietario dell'azienda vinicola Fontodi a Panzano in Chianti e presidente del consorzio del vino Chianti Classico; e Rino Rappuoli, 68 anni, senese, lo scienziato considerato il luminare dei vaccini in Italia, cui si deve l'invenzione del vaccino contro la meningite C.

Il Cavalierato è la massima onorificenza assegnata a un imprenditore che si sia distinto nell'agricoltura, industria, commercio, artigianato, attività creditizia o assicurativa. Nel caso di Rappuoli non si tratta di un imprenditore - visto che ha sempre lavorato per grandi gruppi farmaceutici, prima Novartis, oggi Gsk - ma le sue ricerche e le sue invenzioni, tra cui l'attuale ruolo di guida del laboratorio senese (all'interno della Fondazione Toscana Life Sciences) che sta mettendo a punto un farmaco a base di anticorpi monoclonali per curare i malati di Covid, ne fanno un personaggio di alto livello scientifico.