Oggi | 27 maggio 2021 15:32

Cdp, al via il bando da 28,3 milioni per l'atelier Ysl

Il 'Palazzaccio' di Scandicci (Firenze), che nelle carte istituzionali si chiama 'Ex Demanio-centro servizi Scandicci', si prepara a cambiare volto.

E' stato pubblicato il bando di Cassa depositi e prestiti, proprietaria dell'edificio di 28mila metri quadrati attraverso il 'Fondo investimenti per la valorizzazione', che ha per oggetto i lavori di riqualificazione del complesso, abbandonato da tempo e destinato a diventare il centro mondiale della pelletteria Yves Saint Laurent (Ysl), marchio del gruppo francese Kering.

Il bando, del valore di 28,3 milioni (Iva esclusa), scadrà il 24 giugno. Comprende opere di riqualificazione sia interne che esterne, parcheggi pubblici da cedere al Comune, sistemazione della viabilità pubblica. L'immobile dovrà essere in grado di ottenere la certificazione Leed a livello Gold. La durata dei lavori è di 487 giorni. Secondo le previsioni di Cdp, il 'Palazzaccio' sarà pronto all'inizio del 2023.

Una volta ristrutturato, l'edificio sarà dato in affitto a Ysl per due milioni all'anno. Il contratto ha una durata di 15 anni con possibilità di estensione a 27, ma anche con l'opzione d'acquisto da parte del brand parigino.

Il nuovo centro pelletteria, che si chiamerà Atelier maroquinerie Ysl, ospiterà tutte le fasi – ricerca, sviluppo prodotto, prototipia, produzione e formazione – e almeno 650 addetti, di cui più di 300 nuovi assunti (gli altri 340 sono gli attuali dipendenti dell'atelier presente a Scandicci che sarà trasferito e inglobato).