Oggi | 14 maggio 2021 23:08

El.En. rimbalza forte, Ebitda +120% a inizio 2021

Malgrado i crescenti problemi di approvvigionamento per la componentistica elettronica, El.En. recupera terreno dopo la battuta d'arresto dettata da pandemia e lockdown: nel primo trimestre 2021 l'azienda dei laser di Calenzano ha ottenuto un fatturato consolidato di 116,4 milioni di euro (+59,5% sullo stesso periodo 2020), un Ebitda di 15,6 milioni (+119,9%), e un utile prima delle imposte di 14,1 milioni (+199,3%). La posizione finanziaria netta è positiva per 75,8 milioni (69,2 mln al 31 dicembre 2020).

Come detto, El.En. accusa «una problematica ormai diffusa a livello globale - afferma l'azienda - nell'ottenere tempestivi approvvigionamenti su diversi materiali. I tempi di consegna di taluni componenti elettronici, optoelettronici, plastici e metallici, negli ultimi mesi sono divenuti più lunghi, creando alcune difficoltà ai processi produttivi. Nonostante ciò abbia comportato una minore efficienza dei processi produttivi, un aumento dei costi della componentistica e la necessità di incrementare le scorte di materie prime in magazzino, il gruppo ha positivamente proseguito tutte le proprie attività».

L'orizzonte appare dunque ben più confortante di un anno fa. «I mercati di riferimento del gruppo - sostiene il presidente, Gabriele Clementi - stanno offrendo importanti opportunità. In molte aree abbiamo già recuperato quanto perso per effetto della pandemia e ci aspettiamo di fare ancor meglio nel corso dei prossimi mesi grazie anche ad un rilevante portafoglio ordini che ci consente di guardare al futuro con fiducia, confermando, al momento, l'attesa di un significativo aumento di fatturato e di redditività».