Oggi | 3 maggio 2021 19:23

Elezioni rinviate, 29 Comuni al voto in autunno

Andranno al voto non a fine primavera ma in autunno, in data ancora da definire, 29 Comuni della Toscana interessati dal rinnovo dell'amministrazione e del consiglio comunale: 23 Comuni arrivano al voto alla scadenza naturale dei cinque anni - con Grosseto unico capoluogo di provincia alle urne - mentre altri 6 (Monticiano, Reggello, San Vincenzo, Abetone Cutigliano, Castellina Marittima, Capalbio) andranno al voto perché commissariati o decaduti, secondo quanto riferisce Anci Toscana.

In bilico c'è anche Pescia, dopo il rigetto del ricorso dei legali del sindaco Oreste Giurlani sulla fondatezza della legittimità costituzionale della cosiddetta legge Severino, ricorso presentato dopo la condanna in primo grado per peculato e abuso d'ufficio a 6 anni e 7 mesi che aveva comportato la sua sospensione dalla carica di sindaco. Gli elettori della cittadina pistoiese saranno eventualmente chiamati alle urne in caso di decadenza o di dimissioni di Giurlani, che al momento rimane sospeso, ed è sostituito nelle sue funzioni dalla vicesindaca Guja Guidi.

I Comuni al voto saranno dunque Anghiari, Civitella in Val Di Chiana, Montevarchi, Sansepolcro (Arezzo); Reggello, Sesto Fiorentino (Firenze); Capalbio, Castiglione della Pescaia, Grosseto, Orbetello, Roccalbegna, Scansano (Grosseto); San Vincenzo (Livorno); Altopascio, Piazza al Serchio, Pieve Fosciana, Seravezza (Lucca); Montignoso, Pontremoli (Massa Carrara); Buti, Castellina Marittima, Santa Luce, Vecchiano (Pisa); Carmignano (Prato); Abetone Cutigliano, Larciano (Pistoia); Chiusi, Monticiano, Trequanda (Siena).