Oggi | 24 aprile 2021 15:08

Cultura e sport, Publiacqua vara bandi di sostegno

Bandi per cultura e sport, sostenuti con 300mila euro di risorse, per un totale di 530mila euro destinati al territorio se si conta anche il sostegno garantito ai partner storici del mondo della cultura: sono i bandi 2021 di Publiacqua, presentati oggi, che vedono un incremento della dotazione finanziaria rispetto all'anno scorso.

«Azioni concrete di vicinanza al territorio - afferma il gestore del servizio idrico - da parte di Publiacqua che l'anno passato aveva sostenuto il mondo dello sport con un click day, che ha distribuito quasi 130mila euro, e con un Bando cultura che ha distribuito quasi 260mila euro». Entrambi i bandi sono riservati a soggetti che operano sul territorio dei 45 comuni dove l'azienda gestisce il servizio idrico, ed entrambi hanno come data di scadenza per le domande il 16 maggio 2021.

Il Bando sport, sostenuto con 150mila euro (+15% rispetto all'anno precedente), prevede un cofinanziamento massimo da parte di Publiacqua di euro 10.000 a progetto/soggetto richiedente (associazioni, federazioni, circoli): possono essere sostenuti progetti rivolti a eliminare ostacoli di natura economica di accesso all'attività sportiva; sostenere percorsi di empowerment rivolti a soggetti in condizioni di fragilità) prevenire il rischio di dipendenza giovanile e ridurre il disagio giovanile; sostenere iniziative rivolte a persone con diversi tipi di disabilità fisica, psico-mentale e sensoriale; contrastare la povertà educativa.

Il Bando cultura, sostenuto con 150mila euro (+31% rispetto all'anno precedente), va a finanziare la produzione e realizzazione di eventi culturali in presenza oppure online: il cofinanziamento può arrivare fino a 20mila euro, per il 30% del costo complessivo del progetto. Publiacqua inoltre il sostegno e la partnership con soggetti come Maggio Musicale Fiorentino, Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci, Fondazione Palazzo Strozzi, Teatro Metastasio e Associazione Teatrale Pistoiese, ai quali complessivamente saranno destinati, sotto forma di quote associative e/o art bonus, oltre 230.000 euro (+27%).