Oggi | 16 aprile 2021 19:22

La Toscana torna tutta in zona arancione

Finisce la zona rossa per la Città metropolitana di Firenze, la provincia di Prato, i Comuni di San Miniato, Montopoli in Val d'Arno, Santa Croce sull'Arno, Castelfranco di Sotto, e per i Comuni di Poggibonsi, San Gimignano, Colle di Val d'Elsa, Casole d'Elsa, Radicondoli. Questa la decisione della Regione Toscana, sentito il ministro della Salute, che decreta dunque il ritorno di tutta la regione in zona arancione dalle ore 14 di sabato 17 aprile.

Il passaggio alla zona arancione consente la riapertura dei negozi "non essenziali" chiusi in zona rossa, così come parrucchieri ed estetisti. I centri commerciali rimangono chiusi nel weekend e nei giorni festivi e prefestivi, fatta eccezione per supermercati e farmacie al loro interno. Torneranno in classe anche gli alunni di seconda e terza media, e quelli delle superiori fino al 75%.

La decisione per il ritorno della Toscana in arancione è stata presa malgrado il dato di Firenze (247 nuovi casi su 100mila abitanti) sia vicinissimo alla soglia di 250, e malgrado il dato di Prato (282) sia ben oltre. E' comunque soddisfatto il presidente del Consiglio regionale, Antonio Mazzeo: "L'Rt è sceso sotto l'1 e oggi è calata pure la pressione ospedaliera: l'occupazione dei posti letto Covid in ospedale è scesa di 77 unità (-8 nei posti letto intensivi). Continuiamo a rispettare le regole. Vediamo finalmente la luce in fondo al tunnel".