Oggi | 13 agosto 2020 01:22

A Firenze prende il via il bike sharing elettrico

Firenze è la prima città italiana ad avere il bike sharing elettrico: sono già state portate in città le prime 60 bici elettriche a pedalata assistita del servizio di bike sharing Movi by Mobike, con autonomia delle batterie di circa 70 km, velocità massima di 25 km/h, tariffa di 20 centesimi al minuto (ma con forme di abbonamento allo studio).

L'obiettivo del Comune di Firenze è quello di arrivare a 800 bici elettriche. «Siamo pronti a partire con un bando da 800mila euro per rafforzare il servizio», ha spiegato il sindaco Dario Nardella, di bike sharing, annunciando che «stiamo andando avanti col nostro "Piano Bartali", con 22 km di piste ciclabili da realizzare entro fine anno, e aumenteremo gli stalli per consentire una corretta sosta di questi mezzi».

Rispetto ai modelli precedenti le Mobike a pedalata assistita, che hanno un telaio completamente nuovo, presentano anche un portapacchi posteriore, e un supporto per smartphone sul manubrio. In prospettiva saranno anche presentate versioni basate sullo stesso telaio ma senza batteria e motore, destinate a sostituire i modelli attuali: le bici a pedalata muscolare con cambio di velocità, più suscettibili di interventi di manutenzione, usciranno gradualmente di scena.