Oggi | 16 luglio 2020 19:27

Coop porta a Firenze il ''cestino'' che pulisce l'Arno

Un cestino alto meno di due metri e con un diametro di mezzo metro, che galleggiando a pelo d'acqua cattura tutti i rifiuti che incontra, mentre una piccola pompa espelle l'acqua filtrata. E' questo il principio di funzionamento di Seabin, il dispositivo ideato dal network LifeGate, che è stato installato davanti a Ponte Vecchio con iniziativa 'Le Nostre Acque', realizzata grazie a Coop Italia e Unicoop Firenze, con la collaborazione della Società Canottieri Firenze e della Regione Toscana: la prima di una serie di 25 installazioni in tutta Italia, che in Toscana dovrebbe toccare anche Bilancino, Bocca d'Arno, Livorno e Castiglione della Pescaia.

Posizionato là dove i rifiuti tendono ad accumularsi di più, Seabin è in grado di lavorare 24 ore su 24, pompando 25.000 litri d'acqua all'ora, recuperando in media oltre 500 chilogrammi di rifiuti plastici all'anno, e proteggendo così la fauna acquatica dall'ingestione di microplastiche che possono determinarne la morte, e possono arrivare anche nella catena alimentare. «Da "Arcipelago Pulito" alla scelta di togliere dalla vendita i prodotti di plastica monouso, l'impegno di Unicoop Firenze per l'ambiente ed in particolare contro l'inquinamento da plastica viene da lontano», ha osservato Daniela Mori, presidente del consiglio di sorveglianza di Unicoop Firenze, ricordando anche l'impegno della cooperativa di consumo con Legambiente per il corretto smaltimento delle mascherine monouso, e l'uso di mascherine lavabili e riutilizzabili.