Oggi | 20 febbraio 2020 18:44

Debutta a Prato il supermercato ‘veloce' di Coop.fi

Le abitudini di consumo cambiano e il tempo (per fare la spesa) diventa un fattore strategico nella scelta del supermercato in cui andare. Ecco dunque che Unicoop Firenze adatta la formula, introducendo "rilevanti novità" nell'offerta che puntano a un negozio "agile". Il prototipo è il supermercato Prato Fabbricone che apre al pubblico domani, 21 febbraio: 1.300 metri quadrati, scaffali bassi (165 centimetri) per facilitare la visione e la presa dei prodotti, grande spazio tra le corsie, piatti pronti all'ingresso e, soprattutto, meno assortimento negli scaffali. In particolare ci saranno meno prodotti di marca e più prodotti firmati Coop.

La riduzione dell'assortimento - circa il 30% di "referenze" in meno dei supermercati di dimensioni simili, cioè 7.000 anzichè 10.000 - serve a velocizzare la spesa del consumatore, ma anche a diminuire i costi di gestione del magazzino, in linea con quanto stanno facendo tutti i gruppi della grande distribuzione. L'investimento di Unicoop Firenze è stato di 3,5 milioni con 25 nuove assunzioni a tempo indeterminato e 11 trasferimenti. «Il nuovo punto vendita tiene insieme qualità e convenienza - ha spiegato presentando la nuova struttura Giovanni de Nitto, vicepresidente del consiglio di gestione di Unicoop Firenze - grazie anche al debutto dei prezzi ‘piuma' che sono i più bassi dell'area pratese, applicati su 500-600 prodotti, ed è progettato per le moderne esigenze del consumatore che sa cosa vuole e vuole trovarlo in poco tempo». L'attenzione all'ambiente è declinata sia nella struttura (luci a led, utilizzo della luce naturale, cestini in plastica riciclata) che nell'offerta (niente plastica monouso, niente polistirolo nel reparto pescheria, incarti differenziabili).

Il nuovo supermercato di Prato è il 105esimo della cooperativa fiorentina (che conferma la scelta di aprire la domenica mattina solo in 44 punti vendita) che in Toscana ha una quota di mercato del 27% (20% a Prato) e che ha chiuso il 2019 con vendite in crescita dello 0,22% a 2.370 milioni: un risultato che viene considerato buono dai vertici di Unicoop Firenze, in presenza di consumi stagnanti e della concorrenza aumentata.