Oggi | 12 settembre 2019 15:13

Aboca vuole raddoppiare la quota di export in 5 anni

Oltre 200 milioni di euro di ricavi nel 2018, di cui circa 80 generati sui mercati esteri che «oggi valgono il 40% dei ricavi, ma dovranno rappresentare per noi circa il 70, 80 per cento entro cinque anni: stiamo facendo importanti investimenti in Europa, ma anche a livello internazionale». Così Valentino Mercati, fondatore e presidente di Aboca, ha tracciato la strada nel prossimo futuro per l'azienda aretina dei prodotti naturali per la salute, che oggi a Firenze ha presentato alla stampa la mostra "La Botanica di Leonardo" nel complesso di Santa Maria Novella.

Nel 2019, ha spiegato Mercati, «siamo in una fase di investimenti quindi cresceremo poco, nell'ordine del 7-8%. Siamo abituati a crescere di più, ma in questo momento ci stiamo concentrando sull'apertura di nuovi mercati e gli sforzi sottintendono una crescita più bassa. Spesando tutti gli investimenti anche l'Ebitda rimane fermo sul 16%». Tra i mercati su cui sta puntando l'azienda toscana, il presidente ha sottolineato l'importanza dell'Europa, a partire da «Germania, Francia, Spagna che è già ben presidiata, ma anche Portogallo; e poi puntiamo al nord Europa, in particolare Svezia e Danimarca. Ma stiamo aprendo anche nei Paesi emergenti, perché in Stati Uniti e Giappone siamo già presenti».