Oggi | 22 agosto 2019 11:45

Lilly intravede l'espansione

Va a segno il tassello fondamentale della complessa operazione urbanistico-immobiliare (di cui si parla dal 2013) destinata a consentire l'espansione dell'industria farmaceutica Lilly a Sesto Fiorentino (Firenze), nel campus dove opera attualmente, attraverso lo spostamento del liceo statale ‘Enriques Agnoletti'.

La Città metropolitana di Firenze (ex Provincia) ha pubblicato il bando per la costruzione della nuova sede del liceo, che sorgerà nel Polo scientifico universitario di Sesto Fiorentino e sarà finanziato dalla Regione (con 10 milioni) e dalla stessa Città metropolitana, con 7 milioni provenienti dal ricavato della vendita dell'area alla Lilly. Nell'operazione entra anche l'Università di Firenze che cederà alla Città metropolitana (per 1,5 milioni) l'area in cui verrà realizzata la nuova scuola.

Il bando d'appalto indica un importo-base pari a 11,9 milioni (di cui 277mila euro per oneri per la sicurezza, non soggetti a ribasso) per l'esecuzione di tutte le opere di realizzazione del nuovo liceo, in linea con le indicazioni del ministero dell'Istruzione sulla presenza di verde all'interno. Il progetto esecutivo è stato validato il 9 agosto. La durata dei lavori è prevista in 540 giorni. Il criterio di aggiudicazione è il miglior rapporto qualità/prezzo (ai sensi dell'art. 95, comma 2 del Dlgs 50/2016): l'offerta tecnica peserà al massimo 80 punti, quella economica 20 punti. Le offerte dovranno essere presentate entro il 23 settembre prossimo.

Una volta costruito il nuovo liceo (che dovrebbe essere pronto per l'anno scolastico 2021/2022), gli studenti si sposteranno e Lilly potrà entrare in possesso dell'area vicina al proprio campus per allargarsi: previsto un investimento di altri 100 milioni di euro con la creazione di 100 posti di lavoro (oggi sono 1.100).