Oggi | 19 agosto 2019 12:11

Densità turistica, Firenze "solo" decima in Italia

Sapevate che la provincia di Massa-Carrara è prima in Italia per numero di librerie (16,8 ogni 100mila abitanti, contro 4,3 di Prato, tra le città peggiori)? E che Prato invece primeggia per numero di spettacoli sportivi (10,2 ogni 1.000 abitanti, con le dieci province toscane che occupano i primi dieci posti in Italia)? Livorno invece è al quinto posto per permanenza media dei turisti (5,8 notti), mentre Siena e gran parte delle città toscane svettano per numero di agriturismi (328 ogni 1.000 kmq nella provincia senese, seconda dopo Bolzano).

Sono alcuni degli indicatori che compongono la classifica del tempo libero pubblicata oggi, 19 agosto, sul Sole 24 Ore, una delle tappe di avvicinamento alla tradizionale indagine sulla Qualità della vita 2019, in arrivo a fine anno. Prima nella classifica del tempo libero - che prende in considerazione l'offerta culturale-sportiva e turistica - risulta Rimini, seguita da Firenze; Siena è al sesto posto, Grosseto al settimo, Livorno all'ottavo e Pisa al decimo. Lucca si piazza al 15esimo posto, Massa-Carrara al 20esimo, Prato al 27esimo, Arezzo al 36esimo e Pistoia al 39esimo su 107 posizioni.

Tra i fattori presi in considerazione, la sorpresa più grande per la Toscana arriva dalla "densità turistica", cioè il numero di persone per kmq, che vede in testa Rimini (con 37.418), seguita da Venezia, Napoli, Milano, Livorno e Roma, e "solo" al decimo posto Firenze, solitamente percepita come città soffocata dai turisti (che però si concentrano nel centro storico): 8.698 le presenze medie per kmq secondo i dati Istat, un quarto di quelle di Rimini.