Oggi | 4 luglio 2019 10:30

Affitti turistici, 21mila alloggi registrati dalla Regione

Sono quasi 21mila (la cifra precisa è 20.847) gli appartamenti registrati nel portale della Regione Toscana per gli affitti turistici, ai quali si aggiungono altri 7.732 appartamenti in fase di registrazione. E' la prima rilevazione resa nota dalla Regione, dopo che dal 1 marzo di quest'anno ogni locatore che ha l'obbligo della comunicazione dei dati dell'immobile e di quelli degli alloggiati entro trenta giorni dalla stipula del primo contratto di locazione, in virtù delle nuove norme contenute nel Testo unico regionale in materia di turismo. Il mancato rispetto dell'obbligo comporta una sanzione che va dai 250 ai 1500 euro.

Il dato viene considerato soddisfacente dalla Regione, visto che il calcolo operato dal Cst di Firenze su Airbnb e Homeaway ha rilevato 64.144 annunci per appartamenti in tutta la regione, al netto degli annunci "doppioni". Fra gli ambiti delle locazioni, le registrazioni effettuate nella macroarea "Città d'arte" sono 10.021 (3.735 quelle in itinere), per 18.555 camere ed un'offerta complessiva di 44.661 posti letto, mentre per la macroarea "Costa" sono state fatte 8.416 registrazioni (3.350 in corso), per 16.526 camere e 41.073 posti letto.

«L'obbligo di comunicazione – afferma l'assessore regionale al turismo Stefano Ciuoffo – è una necessità di trasparenza e di analisi per Comuni e Regione su un fenomeno sempre più impattante sull'economia delle città e sul loro mutamento sociale. Avere un quadro conoscitivo certo, con dati statistici certi, serve per orientare le politiche sul territorio: non solo per la promozione turistica, ma anche per la qualità dei servizi offerti ai turisti, per la mobilità e le infrastrutture e, non ultime, per le scelte urbanistiche che chiamano in causa i comuni».