Oggi | 30 giugno 2015 11:22

Servizi pubblici locali in crescita nel 2014


Il settore dei servizi pubblici locali in Toscana nel 2014 ha fatto registrare una crescita del fatturato per il 52% delle imprese, e un calo per il 26,4%. Secondo un'indagine dell'Irpet presentata oggi in un convegno promosso da Confservizi Cispel Toscana, l'unico comparto ad aver registrato una riduzione del fatturato (-3,5%) è quello del gas, a causa dell'inverno mite e dei comportamenti delle famiglie e delle imprese orientati al risparmio energetico.

Il presidente di Confservizi Cispel Toscana, Alfredo De Girolamo, ha rivendicato i risultati positivi del sistema, e chiede ora alla nuova giunta regionale uno sforzo per sburocratizzazione, snellimento delle pianificazioni, riordino delle autorità locali di regolazione, sostegno agli investimenti.

«L'idea di una politica di integrazione delle aziende - spiega De Girolamo - e al tempo stesso degli enti di regolazione ci trova d'accordo, così come la necessità di una riforma dell'Arpat e di un nuovo ruolo della Regione a seguito della abolizione delle Province, specie nel campo ambientale. Condividiamo infine l'idea di un'azione di Governo fatta non solo di programmazione, ma promuovendo la realizzazione di progetti integrati».

Confservizi Cispel Toscana conta circa 200 aziende associate per 3 miliardi di euro di fatturato annuo, 15.000 dipendenti, 500 milioni di investimenti all'anno, il 2% del Pil regionale.