Oggi | 15 dicembre 2021 21:09

Gkn, obiettivo fine anno per l'operazione-Borgomeo

Altre due settimane per una svolta nella vicenda della Gkn di Campi Bisenzio: l'imprenditore-advisor Francesco Borgomeo, al tavolo tenutosi oggi presso il ministero dello Sviluppo economico, ha confermato l'intenzione di rilevare le quote di Gkn Driveline Firenze entro la fine dell'anno, possibilmente per la fine della prossima settimana. In altri sei mesi di tempo dovrebbe poi realizzarsi l'ingresso del partner industriale: ossia, la proposta che risulterà più convincente tra le due già illustrate al tavolo.

Il fatto che Gkn si sia impegnata, per il tempo necessario all'operazione-Borgomeo, a non riaprire la procedura di licenziamento collettivo, viene salutato ancora positivamente da sindacati e Rsu. «Servono, però, maggiori elementi di garanzia sulla continuità occupazionale», rimarca la Fiom, e in tal senso «la questione fondamentale da chiarire è la continuità occupazionale nella fase di traghettamento. Per tali ragioni chiediamo al Governo di assumere un ruolo di garanzia e di controllo».

Borgomeo, dal canto suo, secondo i sindacati si è anche detto disponibile a prendere in carico il progetto industriale, nel caso in cui le negoziazioni con soggetti terzi non dovessero concludersi positivamente. Invitalia, invece, ha affermato che svolgerà attività di verifica sul progetto, e nella fase di rendustrializzazione si potranno mettere in atto strumenti come i contratti di sviluppo e il fondo di salvaguardia.