Oggi | 26 ottobre 2021 19:20

Fallimento Perini Navi, Tisg offre 47 milioni di euro

Il cantiere di Marina di Carrara The Italian Sea Group (Tisg) gioca d'anticipo e, senza aspettare l'indizione della terza asta, presenta al giudice delegato del Tribunale di Lucca una proposta irrevocabile per l'acquisto dell'intero complesso aziendale di Perini Navi, leggendaria azienda di barche a vela di grandi dimensioni fallita nel gennaio scorso e già oggetto di due aste andate deserte (la prima partiva da 62,5 milioni, la seconda da 53,5 milioni).

Il prezzo offerto ora da Tisg, azienda quotata in Borsa che fa capo a Giovanni Costantino, è di 47 milioni di euro per i cantieri navali di Viareggio e La Spezia, i marchi e i brevetti, il 100% della Perini Navi Usa, un terreno a Pisa, una nave in corso di costruzione e i rapporti giuridici in essere con una settantina di dipendenti e con i terzi.

Ma quella del cantiere toscano non è l'unica proposta d'acquisto arrivata al Tribunale: anche i cantieri Ferretti e Sanlorenzo, riuniti nella joint paritetica Restart, hanno presentato un'offerta (ma non hanno reso noto il prezzo). Altri pretendenti sembrano aver fatto lo stesso. Starà ora al Tribunale decidere se accettare la proposta più alta oppure, com'è probabile, indire la terza asta sperando di spuntare di più.