Oggi | 5 ottobre 2021 01:48

Letta vince, la Toscana sceglie i sindaci uscenti

La tornata elettorale del 3 e 4 ottobre in Toscana ha confermato gli orientamenti espressi nelle precedenti consultazioni, senza clamorosi ribaltoni, ma un'affluenza bassa: il 59% circa per le amministrative, il 35,59% per le suppletive di Siena. Qui il seggio lasciato vacante alla Camera da Pier Carlo Padoan, eletto nel 2018 per il centrosinistra, è stato vinto dal segretario nazionale del Pd Enrico Letta, eletto dunque deputato nel collegio Toscana 12 con il 49,92% dei consensi, contro il 37,83% del candidato del centrodestra Tommaso Marrocchesi Marzi.

Nei Comuni toscani più popolosi alle urne la partita delle amministrative è durata un solo turno. Riconfermato a Grosseto, unico Comune capoluogo al voto, il sindaco uscente Antonfrancesco Vivarelli Colonna (centrodestra) con il 56,16% in 72 sezoni su 76, contro l'avversario Ps-M5s Leonardo Culicchi (31,11%). Percentuali bulgare a Sesto Fiorentino per l'uscente Lorenzo Falchi, che con l'appoggio del Pd (primo partito) ha ottenuto il 70,38% dei voti, contro il 15,67% di Daniele Brunori per il centrodestra. Basta un turno anche a Montevarchi: l'uscente Silvia Chiassai Martini, per il centrodestra, vince col 59,71% contro il 40,29% di Luca Canonici per il centrosinistra. In tutti e tre i casi, cinque anni fa, era stato necessario il ballottaggio.

Va verso la riconferma al primo turno anche Sara d'Ambrosio per il centrosinistra ad Altopascio, che con 12 sezioni scrutinate su 13 supera l'ex sindaco di centrodestra Maurizio Marchetti in un combattuto testa a testa, ed è al 50,87%. Il secondo turno si rende invece necessario a Massarosa e Sansepolcro: nel comune versiliese il sindaco uscente Alberto Coluccini, sfiduciato dalla sua maggioranza, che correva da solo per FdI, viene superato da Simona Barsotti (Pd-M5s, 48,4%) e da Carlo Bigongiari (Lega-Fi, 30,96%), e col suo 17,57% sarà ago della bilancia. Nell'aretino invece si sfideranno Andrea Laurenzi (centrosinistra, 40,6%) e Fabrizio Innocenti (Lega-Fi, 39,54%) che spera di ereditare i voti di Laura Chieli (FdI, 14,57%).

Su 31 Comuni al voto, 28 hanno eletto subito il proprio sindaco. Nella provincia di Grosseto il centrodestra si aggiudica, oltre al capoluogo, Capalbio, Orbetello e Roccalbegna; il centrosinistra vince a Reggello, Carmignano, Larciano, Chiusi, Trequanda, Scansano e Castiglione della Pescaia, e fa quattro su quattro in provincia di Pisa con Castellina Marittima, Santa Luce, Vecchiano e Buti. Al centrodestra anche i Comuni di Seravezza, Abetone Cutigliano, Anghiari e Pontremoli, dove Iacopo Maria Ferri diventa sindaco 17 anni dopo il padre Enrico.