Oggi | 30 settembre 2021 20:38

Cna Toscana, Tonini riconfermato presidente

Presidente da poco più di un anno, dopo le dimissioni di Andrea Di Benedetto, Luca Tonini (nella foto) è stato confermato per acclamazione alla guida di Cna Toscana dall'assemblea elettiva regionale riunitasi oggi a Firenze. All'assemblea che ha incoronato il 64enne imprenditore fiorentino del settore turismo hanno partecipato anche il presidente nazionale di Cna Daniele Vaccarino, il direttore dell'Irpet Nicola Sciclone, gli assessori alle attività produttive della Regione Toscana, Leonardo Marras, e del Comune di Firenze, Federico Gianassi.

«Dato il profondo periodo di recessione - ha evidenziato Tonini -, anche un breve ritardo può condizionare il futuro sentiero di crescita. Di conseguenza ritengo che la prima priorità per garantire il rilancio sia rappresentata dalla rapidità di azione. In secondo luogo, è necessario indirizzare la più ampia quota possibile delle risorse pubbliche verso gli investimenti in grado di ampliare la base produttiva, in modo da catturare gli effetti positivi derivanti da una crescita della domanda».

Sciclone ha presentato i risultati di un lavoro, condotto con una serie di focus group di imprese associate, sviluppato per indagare le condizioni attuali e le strategie future delle aziende artigiane. «La crisi ha rappresentato per molte imprese - ha spiegato -un'opportunità per riflettere su se stesse, rivedendo le proprie strategie interne, a fronte di un'incertezza esterna ancora elevata. In secondo luogo, esiste un bisogno di innovazione - anche in chiave 4.0 - che viene però declinato in modo originale in base alle esigenze di crescita e di investimento delle realtà artigiane e spesso non corrisponde all'immagine prevalente di Industria 4.0. Infine, collegato al punto precedente, è forte l'esigenza di un innalzamento generalizzato delle competenze, sia dei dipendenti che degli imprenditori, e quindi di un sistema di istruzione e formazione più efficace e rispondente ai fabbisogni delle aziende».