Oggi | 17 settembre 2021 21:10

Il camper dei vaccini per le aziende della Toscana sud

Nuova Solmine di Scarlino (Grosseto), Gsk (Siena) e Unoaerre (Arezzo) il 27 settembre, Prada di Montevarchi (Arezzo) il 28 settembre, Baraclit di Bibbiena (Arezzo) il 29 settembre, Menci di Castiglion Fiorentino (Arezzo) il 30 settembre: queste le tappe del camper dei vaccini anti Covid, per la somministrazione ai lavoratori, fissate nel programma dell'iniziativa promossa da Regione Toscana, Confindustria Toscana Sud e Asl Toscana Sud-est che prevede anche tappe alla Pramac di Casole d'Elsa (Siena) e alla Eurovinil a Grosseto, con date da definire.

Così come già accaduto sulle spiagge e per le scuole, gli interessati potranno chiedere la somministrazione del vaccino semplicemente presentandosi al camper. «Già da alcuni giorni nei territori della sud est - ha spiegato il direttore generale della Asl, Antonio D'Urso -abbiamo superato la quota dell'80% di persone con almeno una dose di vaccino, ma vi sono fasce di età che possono e devono migliorare. In particolare, abbiamo riscontrato che le persone tra i 40 e i 60 anni, quelle che sono nel pieno della propria attività lavorativa, hanno percentuali più basse ed è, quindi, su questo fronte che dobbiamo e vogliamo volgere al meglio i risultati».

Per Antonio Capone, direttore generale di Confindustria Toscana sud, «questo è solo il punto di partenza, perché l'accordo prevede di avvicinare il più possibile la vaccinazione alle aziende e, infatti, coinvolgeremo anche altre realtà. Il camper, posizionato di fronte alle aziende, sarà anche a disposizione dei lavoratori delle imprese vicine quindi nel complesso il bacino potrebbe essere costituito da migliaia di lavoratori». il governatore Eugenio Giani parla di «iniziativa lungimirante», alla luce dell'obbligo di Green pass sui luoghi di lavoro disposto dal governo col decreto legge approvato il 16 settembre.