Oggi | 20 aprile 2021 21:56

Farmaci personalizzati con una startup di Montevarchi

Un sistema hardware e software che sconfeziona i farmaci che il singolo paziente deve prendere a una certa ora della giornata, e li riconfeziona in bustine personalizzate: è il sistema di Sempli Farma, il servizio creato dalla startup innovativa a vocazione sociale Remedio, che ha superato l'obiettivo iniziale di 80mila euro nel round di equity crowdfunding sulla piattaforma CrowdFundMe, ed è ora a quota 140mila euro, con meno di un mese alla fine della campagna.

Ogni bustina contiene una o più compresse o capsule, come da prescrizione e posologia del medico. Le bustine possono essere erogate anche da uno smart dispenser, che all'orario prestabilito fornirà la giusta quantità di medicinale e ricorderà il momento dell'assunzione al paziente e al personale che lo assiste, con segnali acustici e luminosi e con un Sms, in caso di ritardo.

La startup di Montevarchi, fondata dal manager Alessandro Iadecola, amministratore delegato, punta a replicare il modello di business della startup statunitense Pill Pack, oggi all'interno della galassia Amazon Pharmacy, offrendolo alle farmacie territoriali e ospedaliere. Il mercato di riferimento, solo in Italia, vale circa 3 miliardi di euro l'anno, ma il modello è scalabile all'estero. Remedio ha chiuso il 2020 con un fatturato di 200mila euro, con Ebitda positivo e risultato in utile, ha avviato la distribuzione di Sempli Farma presso le 20 Farmacie Comunali Spa di Trento, e ha codificato per la creazione di una rete in franchising, per offrire i suoi servizi, prima alle strutture sociosanitarie e poi ai pazienti domiciliari, ma sono in fase di avviamento anche collaborazioni con case di cura italiane e partner europei.