Oggi | 7 aprile 2021 20:04

Sesa al 71% di Base Digitale (che fa shopping)

Tre nuove acquisizioni per Sesa attraverso la joint venture Base Digitale (creata con Marco e Leonardo Bassilichi), in cui il gruppo empolese dell'Ict rafforza la propria posizione di controllo salendo dal 60% al 71% del capitale. Sesa ha sottoscritto un aumento di capitale di circa 6 milioni di euro per supportare Base Digitale nell'acquisizione del 63,1% di Ifm Infomaster Spa, del 60% di Digital Storm Srl, e del 51% di Tecnikè Srl: tre società che contribuiranno allo sviluppo del gruppo con un team di 120 risorse specializzate, ricavi annuali per circa 15 milioni di euro, e un Ebitda margin di oltre il 20%.

L'operazione - ultima di una lunga serie di acquisizioni - accelera la strategia di Sesa nel settore Business Services, sviluppando l'offerta di piattaforme digitali e soluzioni di Enterprise Information Management. «Continueremo a fare ricorso alla leva della crescita esterna - ha dichiarato Alessandro Fabbroni, amministratore delegato di Sesa - attraverso iniziative imprenditoriali di lungo termine al fine di accelerare il nostro percorso di sviluppo sostenibile a beneficio di tutti gli Stakeholder ed a supporto del crescente bisogno di digitalizzazione dei nostri clienti».

Ifm, con sede a Genova e un team di 80 risorse, opera con una piattaforma proprietaria di Contact Management, offerta alla clientela in modalità cloud e pay per use ed integrata con soluzioni di intelligenza artificiale: genera ricavi annuali pari a circa 9 milioni di euro, un Ebitda di circa 2 milioni e un utile netto pari a circa 0,7 milioni. Digital Storm, con sede a Milano ed un team di circa 25 risorse, è specializzata in soluzioni di digitalizzazione per la gestione dei documenti, le informazioni aziendali e la fatturazione elettronica: genera ricavi annuali di circa 4,2 milioni, un Ebitda di circa 1,3 milioni ed un utile netto di circa 0,9 milioni. Tecnikè, con sede ad Arezzo ed un team di 15 risorse, è attiva nello sviluppo di piattaforme digitali su piattaforma Cloud per il settore fintech e insurtech: genera ricavi annuali di circa 1 milione, un Ebitda di circa 0,2 milioni ed un utile netto pari di circa 0,1 milione.

«Base Digitale - afferma Leonardo Bassilichi, presidente e amministratore delegato - ha un obiettivo di ricavi annuali al 30 aprile 2022 di circa euro 70 milioni, ma soprattutto di crescita del capitale umano, con 450 risorse specializzate nello sviluppo di evolute piattaforme digitali, compresi i 120 nuovi ingressi delle ultime acquisizioni».

Per il consolidamento di Digital Storm in Base Digitale ha operato come advisor di Sesa la società Electa Italia, fondata da Simone Strocchi, che nel 2011 aveva organizzato e promosso l'operazione di quotazione dell'azienda empolese attraverso la spac MadeinItaly1, la prima Spac di giurisdizione italiana.