Oggi | 22 febbraio 2021 20:00

Agroalimentare, la promozione rivoluzionata dal Covid

Nell'attesa che passi la pandemia, Regione Toscana e Camera di commercio di Firenze rinsaldano la collaborazione sul terreno della promozione agroalimentare: l'accordo - firmato dalla vicepresidente regionale Stefania Saccardi e dal presidente della Camera, Leonardo Bassilichi - vale un triennio (2021-2023) e 1,3 milioni di euro, che la Regione darà all'ente camerale per organizzare quattro eventi all'anno già collaudati. Sono il BuyWine (incontri tra i buyer internazionali di vino e i produttori toscani); PrimAnteprima (presentazione delle annate dei consorzi vinicoli "minori"); la Selezione regionale degli oli extravergini Dop/Igp; e il BuyFood (incontri tra i buyer di cibo e i produttori toscani).

Quest'anno gli eventi saranno, almeno nella prima parte dell'anno, rivoluzionati dal Covid. BuyWine, che nel 2020 si era svolto all'inizio di febbraio (senza i compratori cinesi che non poterono volare a causa della pandemia), sarà esclusivamente digitale, diviso in tre fasi a seconda dei mercati di riferimento e posticipato a maggio-giugno. In tutto parteciperanno 150 produttori toscani e 120 buyer esteri tra importatori, distributori, agenti, Gdo, Horeca, che potranno fare assaggi da casa chiedendo l'invio di campioni di vino.

«Anche in presenza della pandemia - ha detto Saccardi - il nostro obiettivo rimane quello di sostenere, vorrei dire con caparbietà, il processo di internazionalizzazione delle aziende toscane. Si tratta non solo di resistere alle grandi difficoltà di questa fase, ma di essere pronti a ripartire con ancora maggiore forza».

«La ripresa economica passerà anche dalla capacità di valorizzare le nostre eccellenze - ha aggiunto Bassilichi - che rappresentano uno straordinario fattore di marketing per il territorio e per la regione intera».

Riguardo agli altri eventi, PrimAnteprima precederà le Anteprime dei grandi consorzi toscani che, per adesso, sono state posticipate da febbraio a maggio 2021, in attesa di capire se si potranno tenere dal vivo. Stessa cosa per la Selezione degli oli (l'anno scorso si era svolta online in giugno), mentre il BuyFood, che si è tenuto a fine settembre-inizio ottobre via web, potrebbe tornare "in presenza".