Oggi | 17 febbraio 2021 19:34

Bekaert, appello Cisl a Mattarella e Draghi

Il tavolo al ministero dello Sviluppo economico sulla vertenza Bekaert deve essere riaperto: questa la richiesta contenuta nella lettera inviata al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella e al presidente del Consiglio Mario Draghi, dal gruppo dei 100 lavoratori della Bekaert di Figline Valdarno e dai delegati Fim-Cisl che insieme alla Cisl Firenze-Prato: «Non vogliamo assistenzialismo - si legge - vogliamo lavoro. Vi preghiamo di raccogliere il nostro appello».

Nell'ultimo incontro al tavolo regionale, infatti, la multinazionale belga si è detta non disposta a concedere ulteriori settimane di cassa integrazione Covid, sostenendo che non esiste più un orizzonte di reindustrializzazione della fabbrica valdarnese. Il Mise, si ricorda nella lettera, aveva preannunciato un appuntamento nel mese di gennaio 2021 per incontrare dei nuovi soggetti in grado di concretizzare una soluzione industriale, ma «un'improvvisa crisi di Governo ha fatto saltare quell'incontro», per cui ora «noi e le organizzazioni sindacali che ci rappresentano non abbiamo più notizie».