Oggi | 11 febbraio 2021 22:47

Ato Sud manda 20mila tonnellate di rifiuti nell'Ato Costa

L'ambito territoriale ottimale (Ato) Toscana Sud chiede aiuto alla Regione per smaltire 20.000 tonnellate di rifiuti urbani indifferenziati che, dopo il trattamento nella discarica delle Strillaie (Grosseto), non trovano "casa" a causa della chiusura della discarica di Cannicci (Civitella Paganico, Grosseto), che attende l'autorizzazione regionale al ricollocamento di due moduli, e del prossimo esaurimento delle altre due discariche di Casa Rota e Poggio alla Billa.

E la Giunta regionale dirotta quelle 20.000 tonnellate di rifiuti (frazione organica stabilizzata, frazione rotolante e scarti da selezione) nell'Ato Toscana Costa. La delibera è stata approvata nei giorni scorsi. Le discariche di destinazione saranno individuate nell'atto che adeguererà la convenzione stipulata nel dicembre 2017 tra i tre Ato toscani.

La necessità di attivare flussi interambito per la gestione dei rifiuti prodotti nell'Ato Toscana Sud serve ad «assicurare l'autosufficienza nello smaltimento dei rifiuti a livello regionale».