Oggi | 9 febbraio 2021 20:45

A11 Firenze-Pistoia, nuovo stop per la terza corsia

Il tortuoso iter per la realizzazione della terza corsia dell'autostrada A11 non conosce ancora soluzione: nella giornata di oggi Autostrade per l'Italia ha revocato il bando di gara pubblicato nel 2019, con provvedimento pubblicato in Gazzetta Ufficiale: una procedura di prequalifica avviata subito dopo la presentazione del progetto esecutivo dell'opera al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, con lo scopo di iniziare a sondare il mercato nelle more dell'approvazione del progetto.

«Il problema - ha osservato Stefano Baccelli, assessore alle Infrastrutture della Regione Toscana - è che Aspi è ancora in attesa dall'approvazione del progetto esecutivo dell'opera e, più in generale, della sottoscrizione del piano economico e finanziario per investimenti per circa 7 miliardi di euro in tutta Italia. Tuttavia le attività preparatorie per la terza corsia stanno andando avanti, il primo lotto è affidato a una controllata di Aspi, la Pavimental. Quindi penso che questa revoca non avrà grandi conseguenze«.

Il presidente Eugenio Giani, tuttavia, ha chiesto di incontrare l'amministratore delegato di Aspi, Roberto Tomasi, anche ricordando che «sono state operate le procedure per gli espropri necessari per realizzare un'infrastruttura che è decisiva nell'area centrale della Toscana». In serata fonti di Aspi hanno ribadito che l'opera "resta assolutamente parte dei piani di sviluppo" della società concessionaria.