Oggi | 13 gennaio 2021 20:09

Ance Toscana lancia l'Its sull'edilizia

Sviluppi tecnologici e incentivi fiscali richiedono nuove figure nel settore edilizio, più complete e adatte alle esigenze del mercato. Per questo Ance Toscana, l'associazione dei costruttori del mondo confindustriale guidata da Stefano Frangerini, sta lavorando alla nascita di un Its, un istituto tecnico superiore post-diploma frutto dell'alleanza tra sistema pubblico e imprese.

L'Its sull'edilizia si aggiungerebbe agli altri sette Its esistenti in Toscana, guidati ciascuno da una Fondazione mista, che abbracciano dalla moda all'energia, dalla meccanica alle scienze della vita e che hanno finora dimostrato di funzionare bene conquistando alti livelli di placement.

La nuova scuola formerebbe una sorta di "tecnologo dell'edilizia", una figura più completa rispetto a quella che esce dalla Scuola edile che, secondo Ance, potrebbe rispondere alle esigenze del mercato, tanto più in una fase in cui l'edilizia, dall'autunno 2020, sembra aver imboccato la strada della ripresa e dell'incremento dell'occupazione. Una strada che presenta qualche insidia, visto che già oggi sono introvabili alcune figure come i "cappottisti", cioè coloro che montano il cappotto degli edifici, strategico per ottenere il miglioramento di classe energetica che dà accesso al superbonus 110%.

Il percorso per arrivare alla nascita di un nuovo Its sarà lungo e coinvolgerà sia la Regione, deputata a veicolare i finanziamenti (statali e regionali) per la nuova scuola, sia - nell'idea di Ance Toscana - le Scuole edili e i sindacati. Il fatto che nel Recovery Plan nazionale siano previsti fondi per gli Its, che in tutta Italia hanno dato buona prova di essere scuole "sul campo", adatte a formare figure richieste dal mercato a metà strada tra diplomati e laureati e in stretto contatto con le imprese, lascia ben sperare.