Oggi | 12 gennaio 2021 23:42

Piombino, yacht all'ombra della ex centrale Enel

La banchina portuale della ex centrale elettrica di Torre del Sale, a Piombino, sarà utilizzata al servizio della nautica toscana: l'accordo firmato da Enel e Confindustria di Livorno Massa Carrara prevede infatti che l'associazione coordini gli adempimenti per le istruttorie relative al varo oppure all'alaggio di scafi per yacht costruiti nei cantieri della Toscana.

A usare la banchina, operativa un tempo per il rifornimento dell'ex centrale, sarà la società Sicmi Sea Style, specializzata nella costruzione di scafi per megayacht da oltre 50 metri. Le aziende operanti nel comparto della cantieristica, in funzione dell'intesa, potranno avvalersi del supporto di Confindustria per le rispettive esigenze produttive, con la prospettiva che la costruzione di megayacht contribuisca ad arricchire la filiera industriale. Ed è un altro passo verso il nuovo assetto dell'area industriale piombinese, dove la nautica avrà un peso: nell'ottobre scorso è stato firmato l'accordo di concessione a favore di Pim per per attività riferite alla demolizione di navi in disarmo, di refitting navale e nuove costruzioni.

«Le attività legate alla navalmeccanica - osserva Piero Neri, presidente di Confindustria Livorno-Massa Carrara - si stanno diffondendo in maniera interessante, a conferma della complementarietà con la siderurgia. La sottoscrizione dell'intesa siglata con Enel, che ringrazio per la sensibilità mostrata verso le esigenze del territorio rappresenta certamente un ulteriore passo in avanti che rafforza l'alleanza che abbiamo promosso verso l'amministrazione comunale, la Regione e l'Autorità portuale per lo sviluppo industriale».

Sul fronte del futuro delle acciaierie di Jsw, il viceministro dello Sviluppo economico Stefano Buffagni ha confermato alla Camera che verrà convocato entro questo mese un tavolo di confronto con il ministero dell'Ambiente per pianificare i possibili interventi di bonifica. «Tali interventi di recupero ambientale - ha spiegato - potrebbero essere sostenuti mediante il ricorso a diversi fondi pubblici a disposizione oltre che mediante un impegno finanziario dell'azienda».