Oggi | 11 gennaio 2021 20:28

Devon&Devon, nuova sede per crescere

Un nuovo quartier generale per accelerare il rilancio: Devon&Devon, azienda fiorentina di design per la casa e la sala da bagno (famose le sue vasche), acquisita tre anni fa dalla holding Italcer creata dal private equity Mandarin Capital e dal manager Graziano Verdi, trasloca e progetta il futuro.

La nuova sede è lo stabilimento Braccialini di Scandicci, ben visibile con il suo giardino verticale lungo l'autostrada A1, che occuperà (in affitto) per metà, in condivisione con l'azienda di borse che ora fa capo al Gruppo Graziella. Sostenibilità, comodità e sicurezza (distribuzione delle postazioni di lavoro anche in caso di emergenze sanitarie) sono le ragioni che hanno spinto alla scelta logistica.

«Siamo fermamente convinti - spiega Graziano Verdi, amministratore delegato di Devon&Devon e del Gruppo Italcer - che puntare sulla crescita e rimanere radicati nel territorio in cui l'azienda è nata siano i presupposti migliori per vincere la sfida che questo momento di difficoltà globale ci propone».

Il fatto di radicarsi nel distretto della pelletteria di lusso è considerato un plus: «Lavoriamo alla costruzione di un nuovo sviluppo internazionale dell'azienda consapevoli di quanto dobbiamo, in termini di qualità e di successo, allo straordinario territorio in cui operano i migliori artigiani del mondo», aggiunge Verdi.

Devon&Devon ha chiuso il 2019 con un fatturato aggregato di 15,5 milioni, ebitda al 10% e 74 dipendenti. Nel 2020 il fatturato è calato di oltre il 20%, soprattutto per la contrazione del segmento contract/hotellerie, mentre il segmento residenziale è in forte crescita (+40%). L'obiettivo di quest'anno, se la pandemia rallenterà, è recuperare i livelli di ricavi pre-Covid.

La holding Italcer punta a essere hub di eccellenza della ceramica d'alta gamma e conta oggi 587 dipendenti, 15 milioni di metri quadri di potenzialità produttiva, 200 milioni di fatturato aggregato: è il sesto gruppo industriale italiano del settore e, oltre a Devon&Devon, comprende La Fabbrica ceramiche, Ava, Elios Ceramica, Ceramica Rondine, Italcer Usa, Bottega e la neoacquisita Cedir. Tra i suoi traguardi più recenti, la partnership con Tonino Lamborghini Luxury surfaces.