Oggi | 11 gennaio 2021 18:33

Mps aprirà la data room per i potenziali acquirenti

Una data room a favore di tutti i soggetti interessati ad analizzare i numeri di Banca Mps, in vista di una possibile proposta di acquisto: questo l'obiettivo prospettato dal consiglio d'amministrazione dell'istituto senese, che nella seduta di oggi ha deciso di conferire a Credit Suisse un incarico di advisor finanziario, «al fine di affiancare Mediobanca nella valutazione delle alternative strategiche a disposizione della Banca e operare una verifica degli interessi di mercato da parte di operatori di primario standing».

Un lavoro di verifica che, afferma Banca Mps confermando le indiscrezioni, «è finalizzato alla successiva apertura di una data room». Dalla riunione del Cda si attendevano inoltre sviluppi relativi al piano di ricapitalizzazione dell'istituto, la cui approvazione era prevista per il 19 gennaio: ma la seduta del consiglio prevista per quel giorno è stata rinviata al 28 gennaio, a testimonianza della complessità del lavoro avviato.

Confesercenti e Confcommercio Siena, in questa situazione, hanno lanciato un appello a forze politiche e istituzioni: mantenimento di un solido rapporto con il territorio, della direzione generale a Siena e dei livelli occupazionali, oltre alla definizione del contenzioso con la Fondazione Monte dei Paschi sono i punti sottolineati dalle associazioni dei commercianti, auspicando inoltre che nel consiglio comunale sul tema in programma a Siena per mercoledì «si riesca, superando la dicotomia maggioranza/opposizione, a giungere ad una sintesi comune che consenta di riaffermare con forza il ruolo centrale della nostra comunità».