Oggi | 7 gennaio 2021 19:28

QuestIt cresce e investe su ricerca e sviluppo

QuestIt Srl ha concluso un'operazione di aumento di capitale da 500mila euro: obiettivo dell'iniziativa, si legge in una nota dell'azienda, nata nel 2007 come spin-off del dipartimento di Ingegneria dell'Università di Siena, sostenere gli investimenti in ricerca e sviluppo, nel campo del machine learning e dell'intelligenza emotiva, e consolidare l'organico con nuove figure professionali nel piano triennale firmato dagli investitori (la controllante The Digital Box, Exprivia e Readytec).

Secondo Ernesto Di Iorio (nella foto), amministratore delegato di QuestIt, «l'operazione appena portata a termine ci consente di accrescere gli investimenti nel settore delle tecnologie cognitive per spingere la nostra intelligenza artificiale verso la frontiera dell'intelligenza emotiva. L'obiettivo è portare la ricerca e lo sviluppo dei nostri laboratori verso l'analisi multimodale delle conversazioni, attivando collaborazioni con il mondo delle neuroscienze e della psicologia cognitiva per consolidare le nostre soluzioni e il nostro ruolo di fornitore di tecnologie conversazionali a supporto delle imprese italiane».

«Abbiamo aderito alla richiesta del Cda di QuestIt con soddisfazione - afferma Silvano Meloni, presidente di Readytec Spa - perché crediamo in questo settore consapevoli che, proprio per il forte impatto innovativo, necessiti di sforzi ulteriori e impegno in ambito R&D. Pensiamo alle Pmi, un'area che conosciamo bene, avendo nel nostro parco circa 7mila clienti, in gran parte aziende, per le quali vediamo un vantaggio nell'utilizzo di queste tecnologie per semplificare i processi produttivi».