Oggi | 29 dicembre 2020 14:12

Cdp, 14 milioni per la sanità toscana

Cassa Depositi e Prestiti ha firmato un contratto di finanziamento con la Regione Toscana del valore di circa 14 milioni di euro e della durata di cinque anni per l'acquisto di attrezzature sanitarie. Le risorse saranno dedicate per circa 8 milioni di euro all'acquisto, da parte della Regione Toscana, di impianti, macchinari, attrezzature tecnico-scientifiche, mezzi di trasporto e altri beni mobili per il Centro Covid Pegaso di Prato. Più di 6 milioni di euro verranno, invece, utilizzati come contributi agli investimenti in attrezzature sanitarie per le Asl, le Aou e gli altri enti che fanno parte del Servizio sanitario della Regione Toscana.

«In un momento ancora così complesso e delicato - ha commentato Paolo Calcagnini, vicedirettore generale e chief business officer di Cdp - questo finanziamento rappresenta un sostegno importante alla sanità regionale toscana, soprattutto alla luce della natura degli acquisti che verranno realizzati grazie alle risorse messe a disposizione. Cassa Depositi e Prestiti, conscia delle sfide che i territori si trovano ad affrontare, rafforza la vicinanza agli Enti territoriali anche per fronteggiare l‘emergenza Covid-19 e favorire la ripartenza».

«Il centro Covid - ha dichiarato a sua volta il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani (nella foto) - è stato realizzato a tempo di record, neanche un mese, e i lavori affidati con somma urgenza sono stati conclusi addirittura in anticipo rispetto a quanto stabilito; abbiamo sostenuto interamente il costo, 5 milioni. Ringraziamo Cdp perché questa sarà l'occasione per portare avanti l'impegno in una situazione così delicata e perché crediamo che anche l'attenzione di Cdp per il territorio possa incarnare lo spirito della nostra regione».