Oggi | 29 dicembre 2020 09:50

Con MarterNeri Fhp arriva nel porto di Livorno

Dopo Carrara, Fhp (F2i Holding Portuale) arriva con le sue attività anche nel porto di Livorno: la società ha infatti siglato l'accordo per l'acquisizione da Vei Log Spa del gruppo MarterNeri, gestore di terminali portuali a Monfalcone e nella città labronica. Le sue attività nel settore delle merci rinfuse solide, annuncia Fhp, si integreranno con quelle già svolte nei terminal di Carrara, Marghera e Chioggia, acquisiti nel 2019.

Dal consolidamento delle attività in Fhp nasce così il primo operatore portuale italiano nel settore delle rinfuse (prodotti siderurgici, cereali, cellulosa, fertilizzanti, moduli industriali speciali e altre merci che, per caratteristiche specifiche, non sono trasportate in containers), attivo nell'Alto Adriatico e nel Tirreno con oltre 7 milioni di merci movimentate annualmente, 7 terminali in gestione, 200 mezzi di sollevamento e movimentazione, magazzini e infrastrutture di interconnessione.

«Il settore della logistica portuale delle merci rinfuse è strategico per l'economia italiana ma è gestito in modo frammentato e manca di integrazione con la logistica di terra», ha dichiarato Renato Ravanelli, amministratore delegato di F2i Sgr, osservando che «nel corso dell'ultimo anno abbiamo assistito al grande interesse da parte di istituzioni e operatori stranieri, europei ed extraeuropei, verso i porti nazionali. La nuova geografia dei commerci e l'evoluzione geofisica dei trasporti stanno infatti determinando una crescente centralità delle coste italiane. F2i risponde a tali evoluzioni con un progetto italiano volto alla nascita di un operatore integrato con il trasporto ferroviario, capace di servire le esigenze della clientela nazionale e internazionale in maniera professionale e, in quanto operatore indipendente, in maniere non discriminatoria».