Oggi | 20 ottobre 2020 14:17

Firenze, dalla Camera un aiuto post-Covid alle imprese

Dalle spese per sanificare gli spazi di lavoro all'investimento per aprire uno shop online attivo all'estero, sono ancora disponibili i contributi a fondo perduto varati nelle settimane scorse dalla Camera di commercio di Firenze a sostegno delle aziende nella fase di emergenza sanitaria.

Quattro i bandi ancora aperti, per un totale di 1 milione di risorse.

'Ripartiamo in sicurezza' prevede aiuti per spese per la formazione del personale in materia di sicurezza dei luoghi di lavoro con riferimento al rischio epidemiologico; per spese per servizi di consulenza e specialistici inerenti la sicurezza dei luoghi di lavoro; per spese per la ripartenza in sicurezza. Il contributo è pari al 40% delle spese sostenute con massimale di 2.000 euro a impresa, le domande sono presentabili fino al 31 dicembre 2020 salvo esaurimento risorse (https://www.fi.camcom.gov.it/ripartiamo-sicurezza) .

'Ripartiamo con l'internazionalizzazione' prevede aiuti per favorire i percorsi di rafforzamento della presenza all'estero e per lo sviluppo di canali e strumenti di promozione all'estero. Il contributo è pari al 50% delle spese sostenute con massimale di 1.000 euro a impresa. Le domande sono presentabili fino al 30 novembre 2020 salvo esaurimento risorse (https://www.fi.camcom.gov.it/ripartiamo-con-linternazionalizzazione) .

Il terzo bando 'Mostre e fiere' prevede aiuti per favorire la partecipazione a mostre e fiere in Italia inserite nel calendario fieristico internazionale. Il contributo è pari al 50% delle spese sostenute con massimale di 1.000 euro ad azienda per partecipare a fiere non certificate e di 1.200 euro per partecipare a fiere certificate. Le domande sono presentabili fino al 31 dicembre 2020 salvo esaurimento risorse (https://www.fi.camcom.gov.it/intervento-favore-delle-pmi-della-provincia-di-firenze-la-partecipazione-mostre-e-fiere-di-settore-%E2%80%93-anno-2018).

Infine, il disciplinare a favore delle imprese cooperative prevede aiuti per i processi di consolidamento patrimoniale delle coop (che affrontano piani di ricapitalizzazione per sostenere progetti di rilancio dopo l'emergenza sanitaria) e nascita di nuove cooperative di lavoro da crisi industriali (da processi di workers buyout); e per i processi di qualificazione attraverso formazione e certificazioni di qualità. Il contributo varia dal 20 al 50% delle spese sostenute con massimali da 2.000 a 5.000 euro a impresa a seconda degli interventi realizzati. Le domande sono presentabili fino al 30 novembre 2020 salvo esaurimento risorse (https://www.fi.camcom.gov.it/intervento-della-camera-di-commercio-di-firenze-sostegno-delle-imprese-cooperative-della-citt%C3%A0-metropolitana-di-firenze-anno-2020).