Oggi | 14 ottobre 2020 17:11

Futura acquisisce la startup bolognese Plusline

Dalla partnership tecnologica all'acquisizione. La lucchese Futura, azienda di Fabio Perini che produce macchine per la carta igienica e l'asciugatutto (il cosiddetto tissue) impiegate nella fase di converting (la trasformazione dalle grandi bobine jumbo in rotoli per il consumatore), compra una startup bolognese con la quale collaborava da tempo, la Plusline attiva nelle tecnologie smart del packaging tissue.

Futura, 51,2 milioni di fatturato 2019 con 4,4 milioni di utile, ha rilevato tutte le quote di Plusline, fondata dall'imprenditore bolognese Vittorio Gerri, in parte attraverso un'operazione di aumento di capitale a supporto del futuro sviluppo.

«Plusline rappresenta per la nostra azienda la continuazione del progetto strategico di miglioramento progressivo e incessante delle soluzioni offerte», afferma Fabio Boschi, presidente di Futura.

L'azienda lucchese, che fa capo alla holding Faper, nasce dall'ingegno di Fabio Perini, l'imprenditore-innovatore che ha creato anche Perini Navi (grandi yacht a vela) e Fabio Perini (macchine per la carta tissue), aziende poi cedute.