Oggi | 13 ottobre 2020 19:28

Da startup a scaleup: a Zerynth 2 milioni dal fondo Vertis

Un round di finanziamento di "serie A" (il primo del percorso di crescita e di sviluppo commerciale di una startup) da due milioni: è quello chiuso in tempi record dalla pisana Zerynth e sottoscritto dal fondo Vertis Venture 3 Tech Transfer, gestito da Vertis Sgrcon l'advisory di Venture Factory.

Zerynth, fondata a Pisa nel 2015 da Giacomo Baldi, Gualtiero Fantoni, Daniele
Mazzei e Gabriele Montelisciani, team nato nei laboratori dell'Università pisana, è
cresciuta col supporto di Ray Garcia e Andrea Galizia, esperti di tecnologie
e sviluppo di business Ict e offre soluzioni Internet of things per l'industria. In pratica permette di accedere alla babele di sensori, dati, linguaggi, macchine con semplicità e con un unico standard.

«E' l'elemento di semplificazione e omogeneizzazione che mancava per risolvere il vero ostacolo all'implementazione delle reti di device, macchine e sensori complessi - afferma Nicola Redi, managing partner di Ventyure Factory - Sono orgoglioso di pensare che dalla ricerca italiana sia nato quel tassello fondamentale che mancava per una vera e diffusa rivoluzione 4.0».

«Le risorse finanziarie, organizzative e di sviluppo commerciale del fondo Vertis supporteranno Zerynth nella rapida trasformazione da start-up ad azienda scale-up: saremo in grado di potenziare la nostra offerta di mercato e realizzare importanti partnership tecnologiche con i maggiori player del panorama IoT», afferma Gabriele Montelisciani, amministratore di Zerynth.