Oggi | 9 ottobre 2020 16:47

«Aiuti col click day? Una lotteria che esclude il merito»

«Una lotteria che esclude il merito e discrimina le imprese meno strutturate». Il presidente di Cna Firenze metropolitana, Giacomo Cioni, punta il dito - come ha fatto nei giorni scorsi Confartigianato Firenze (vedi qui ) - contro il metodo del 'click day' seguito dalla Regione Toscana per distribuire le risorse anti-crisi a fondo perduto.

Il sistema 'a esaurimento' è già stato applicato nel bando sugli aiuti agli investimenti (vedi qui ) da 115 milioni, ed è ora replicato nel bando diretto alla filiera del turismo da cinque milioni (tre per le agenzie e guide turistiche e due milioni per i tassisti, Ncc, noleggio bus e altre attività di trasporto, vedi qui ) che si aprirà il 15 ottobre, e non l'8 ottobre come inizialmente comunicato dalla Regione.

«I contributi saranno assegnati in base all'ordine di arrivo delle domande - afferma Cioni in un comunicato - senza alcuna altra considerazione di merito, così come già accaduto per altri recenti bandi regionali». Un sistema che, secondo Cna, è «inopportuno e discriminante per le imprese più piccole, che non hanno a disposizione personale da dedicare alla redazione del materiale necessario alla partecipazione ai bandi, come invece hanno le aziende più strutturate». Da qui la richiesta al neo presidente della Regione, Eugenio Giani: «Individui per il futuro un metodo equo per attribuire le risorse».

La stessa richiesta arriva dall'associazione di noleggio con conducente Azione Ncc: «No al sistema del 'click day' per il bando del 15 ottobre - afferma il presidente Giorgio dell'Artino - la procedura è troppo complicata e tanti stanno rinunciando a presentare la domanda. Ad esempio ci chiedono il Durc, ma di questi tempi essere in regola con le contribuzioni Inps è difficile».