Oggi | 8 ottobre 2020 18:29

Da Quon a VinAi, 13 startup in cerca di sviluppo

Ce la faranno ad affermare l'idea e conquistare il mercato, o affogheranno entro tre anni dalla nascita, come succede al 95% delle startup italiane?

A lanciare la sfida sono le 13 neo-aziende che stanno seguendo il percorso di incubazione al Murate Idea Park (Mip) di Firenze e che oggi, 8 ottobre, si sono presentate alla comunità di addetti ai lavori durante lo Startup day organizzato in Palazzo Vecchio.

I 13 nomi sono: Quon, software di sentiment analysis che aiuta le aziende ad analizzare il legame affettivo tra clienti e grandi brand; CupSolidale, booking della sanità, in pratica una piattaforma in cui il paziente può cercare, confrontare e prenotare prestazioni e servizi; Clan Italia crea rapporti fra il mondo produttivo tradizionale e l'innovazione per proporre azioni dal forte impatto sociale; Mercatinrete porta nel mondo digitale ambulanti e clienti dei tradizionali mercati rionali; Vudoo digitalizza la merce dei piccoli commercianti e la inserisce nei principali marketplace digitali; Libra studia come impiegare i droni per svolgere rilievi ambientali in zone inaccessibili e remote; Nib Biotec ha messo a punto un test per la diagnosi del tumore alla prostata che evita "falsi positivi" che provocano il ricorso a biopsie superflue; Sienabioactive ricava dagli scarti produzioni nutraceutiche, integratori, bio-cosmetici e nuovi bio-farmaci;
VinAi studia l'applicazione dell'intelligenza artificiale alla cura dei vigneti elaborando i dati climatici per ottimizzare l'efficacia dei trattamenti; Deqou Action Beer è una birra a bassa gradazione alcolica e alto contenuto di maltodestrine in grado di far recuperare energie agli sportivi; Humind è un'app che dà accesso a una chat per scrivere problemi, dubbi, necessità e di ricevere una risposta da uno specialista entro 24/48 ore; Community House è una soluzione di coworking e temporary coliving per affrontare i cambiamenti dei nuovi stili di vita dettati dallo smart working; E-personal trainer è una piattaforma di training virtuale che segue gli atleti a 360 gradi, realizzando soluzioni costum fit che vanno a massimizzare i risultati degli allenamenti.

«L'innovazione è fondamentale per recuperare competitività e garantire occupazione - afferma Gianluca Angusti, presidente Servizi innovativi e tecnologi di Confindustria Firenze - Open innovation è la parola chiave: la contaminazione tra aziende mature e realtà più giovani ma che hanno una maggiore carica di innovazione. Non tutte le startup riescono a sopravvivere al mercato, ma stare in un sistema come questo permette di non disperdere queste energie».