Oggi | 7 ottobre 2020 17:53

Fiorentina, 80 milioni per il centro sportivo nel 2021

Ottanta milioni di euro per un centro sportivo dove, su una superficie di 25 ettari, vivranno e lavoreranno 400 persone: sono i numeri del centro sportivo della Fiorentina che nascerà a Bagno a Ripoli, alle porte di Firenze, entro la fine del 2021. Il "Viola park" ospiterà la prima squadra, ma anche i giovani e la squadra femminile, in 22mila metri quadrati tra foresterie, aree fitness e terapia, ristorante, uffici della società, due mini stadi (uno da 3mila persone, l'altro da 1.500) e parcheggi, oltre a otto campi in sintetico e in naturale, riscaldati e con illuminazione.

«E' il più grande investimento privato fatto nella storia di Bagno a Ripoli, il più costoso centro sportivo realizzato in Italia, un esempio di quello che può fare Rocco, anche quando si parla di stadio», ha affermato il presidente del club viola Rocco Commisso, alla presentazione dei rendering del progetto. «Quanto spendiamo qui a Bagno a Ripoli - ha aggiunto - è più della metà di quanto investito per fare lo Juventus Stadium».

All'interno del centro sportivo, progettato dallo studio Archea&associati, si potrà circolare solo con veicoli elettrici, e i tetti sono coperti di pannelli fotovoltaici: il centro avrà 400 parcheggi e sarà collegato alla tramvia. All'interno della struttura è prevista anche una chiesa, la 'Viola chapel' che sarà in marmo bianco. «Abbiamo perso Chiesa, ma abbiamo la nuova chiesa al centro sportivo», ha ironizzato amaramente Commisso, ancora scottato dal mancato rinnovo del contratto con il giocatore che poi è stato ceduto alla Juventus: «Ancora non l'ho sentito, non ci meritiamo questo».