Oggi | 5 ottobre 2020 19:32

Mini-contributi a fondo perduto per il turismo in crisi

Annunciato il 21 agosto (vedi qui ), sarà finalmente operativo giovedì 8 ottobre il bando regionale che stanzia piccoli contributi a fondo perduto per agenzie viaggio, tour operator, guide turistiche e alpine, taxi, noleggio con conducente, noleggio bus turistici, che hanno avuto una forte riduzione dell'attività dal 1 maggio al 31 agosto a causa del crollo del turismo legato al Covid.

Più che uno strumento per sostenere la ripartenza del settore, il bando che funzionerà col sistema a esaurimento - il cosiddetto 'click day' - serve a dare un contributo simbolico: da 1.000 a 3.000 euro per microimprese e professionisti, da 2.000 a 4.000 euro per piccole e medie imprese, calcolati sulla riduzione di fatturato (o di corrispettivi) registrata tra il 1 maggio e il 31 agosto 2020 che dev'essere superiore al 33% rispetto a quella realizzata nello stesso periodo 2019.

I fondi regionali a disposizione sono pari a cinque milioni (3 milioni destinati alle agenzie turistiche e guide, 2 milioni per tassisti, Ncc, noleggio bus e altre attività di trasporto).

«Il bando in questione punta a dare una mano alle imprese di uno dei settori chiave dell'economia toscana, e si aggiunge a quelli precedentemente usciti cui potevano parimenti partecipare le imprese del sistema turistico - afferma l'assessore uscente alloe Attività economiche, Stefano Ciuoffo -. A questo bando ne seguirà un altro, con ulteriori 5 milioni di euro, da costruire secondo la domanda e in base alle esigenze che stanno emergendo».

Il soggetto gestore è Sviluppo Toscana che accoglierà le domande, soltanto attraverso il proprio portale, a partire dalle ore 9 dell'8 ottobre fino alle ore 17 del secondo giorno successivo all'esaurimento delle risorse.